ARAN, proseguono gli incontri

A piccoli passi inizia a prendere forma il nuovo CCNL che (a differenza di quanto scrivono anche autorevoli quotidiani) non porterà alcun aumento entro dicembre 2021!

A piccoli passi perché si è discusso dell’ordinamento professionale partendo da una proposta dell’ARAN che prevede 4 aree nelle quali la differenziazione tra il personale solo per fasce economiche.

Andrebbe tutto bene se, attualmente, il personale nell’ambito di ciascuna area non avesse diversi profili professionali corrispondenti a precise (diverse) responsabilità e ruoli gerarchicamente sovraordinati (non paritari). Non solo … attualmente, in alcune Amministrazioni gli operatori e gli assistenti sono inquadrati nella stessa area e non riteniamo corretto attribuire delle qualifiche già usate (ed abusate) in un CCNL che dovrebbe essere innovativo.

Va anche chiarito, per eliminare ogni dubbio, che (in sede ARAN) non si è discusso di criteri del passaggio nell’area delle elevate professionalità, quel che pare sia certo è che:

  • è una nuova area ed in quanto tale la metà dei posti saranno occupati dal personale interno con selezioni non meglio chiarite che, quasi certamente, saranno lasciate alla decisione della contrattazione di secondo livello (quindi in ciascuna Amministrazione);
  • non ci saranno inquadramenti automatici in nessuna Amministrazione (essendo, per l’appunto, una nuova area nasce “vuota”).

La proposta ARAN oggetto di confronto prevede quattro aree (come da previsione di legge) e rappresenta solo l’inizio di una discussione che si prospetta lunga e non senza ostacoli ma siamo fiduciosi perché è una discussione molto serena e seria tra tutte le parti.

Confintesa FP ha voluto evidenziare la necessità di consentire a tutto il personale già in servizio di avere la possibilità di una progressione di carriera, anche mediante un doppio canale parallelo di valutazione (titoli ed esperienza maturata), senza essere danneggiato dal nuovo inquadramento professionale.

È questo il momento, per tutti per uscire dal proprio guscio, per partecipare attivamente e formulare proposte, osservazioni, e suggerimenti, su qualsiasi istituto contrattuale e mandale a info@confintesafp.it, perché ognuno di noi fa il massimo ma insieme potremmo fare molto di più.

Il prossimo appuntamento è per il 15 settembre alle ore 11.00 e si discuterà di lavoro agile.

                                                                                      Segretario Generale
                                                                                    (Claudia Ratti)

FLASH 2021 N 15 RIUNIONE ARAN 9 settembre 2021

 

Redazione
Segreteria

4 Risposte a “ARAN, proseguono gli incontri

  • Scrivente area II F6 ex. VI liv. ex B3S profilo Assistente Tecnico ex. q.f. Perito proveniente dall’ex.Amm.P.T. inquadrato nei ruoli ministeriali con il famigerato D.Iinterministeriale 02.10.1997 orizzontalmente al livello 6° q.f. Assistente Tecnico mentre colleghi pari livello sol perchè con 10 di anzianità maturata a qualsiasi livello inquadrati a domanda alla qualifica VII q.f. Capo Tecnico (SENZA LAUREA) pur svolgendo analoghe mansioni dello scrivente e successivamente passati a C1-C1S poi Area III f3 e oggi f4 hanno avuto sempre avanzamenti in carriera mentre io da 32 anni ex. sesto livello sono oggi Area II F6 apicale senza possibilità di passare ad altra area in quanto devi prenderti qualsiasi LAUREA per concorrere all’AREAIII F1, e svolgo tutte le mansioni degli attuali Funzionari Tecnici,(cronica mancanza di personale) in più abilitato con tanto di Corso Abilitativo ad eseguire le visite Ispettive a bordo delle navi, ma svolgo tali funzioni anche di responsabilità ma guadagno molto meno rispetto al F.T. questo il sindacato lo sa bene come lo sa bene l’AMMINISTRAZIONE bisogna ATTENZIONARE tutti questi casi come il mio che ci sono in tutte le Amminastazioni Statali per riconoscere le FUNZIONI SUPERIORI SVOLTE in sede di riunione per NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE.

  • daniela riga
    2 settimane fa

    Buono per le progressioni economiche, ma attendo fiduciosa buone notizie per lo smart working, innovazione nel mondo del lavoro che tanto tempo e denaro sta facendo risparmiare a tutti noi…ed alla PA! Oltre ad una migliore coniugazione tra lavoro e vita privata, per una ottima gestione con i figli, soprattutto se piccoli. Senza parlare della mancanza di emissioni di smog e gas di scarico in genere. Miriadi sono i benefici dello SW, spero che voi sindacati riusciate ad esporli tutti

  • Veronesi Francesco
    2 settimane fa

    MA NON DOVEVA AVVENIRE OGNI DUE ANNI IL PASSAGGIO ALL’INTERNO DELLA PROPRIA AREA?

  • Perfetto, attendiamo i criteri per il passaggio tra le aree. Mi raccomando per il lavoro agile perché molti di noi facciamo fatica a coniugare lavoro casa e assiatenza a genitori anziani specialmente quando ci si deve spostare da un comune all’altro quotidianamente. Attendo fiduciosa l’incontro del 16 p. v.. Buona contrattazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *