PA: UGL-INTESA, SU VICEDIRIGENZA BENE CONSIGLIO STATO

palazzo-della-consulta

 ANSA (ECO) – 23/04/2014 – 16.35.00
P.A.:UGL-INTESA, RITORNA AREA VICEDIRIGENZA, OK DA CONSIGLIO DI STATA (ANSA) – ROMA, 23 APR – Torna nel Pubblico Impiego l’area della ‘Vicedirigenza’, sparita nel 2012. Ne da’ notizia l’Ugl-Intesa Fp, spiegando che “a rimettere tutto in gioco e’ stato il Consiglio di Stato, a cui si era rivolto la Ugl-Intesa Fp, che aveva fatto ricorso contro l’abolizione dell’area della Vicedirigenza che interessa oltre 10mila funzionari del Pubblico impiego.Gli atti ora saranno trasmessi alla Corte Costituzionale per le questioni di legittimita’ costituzionale”. “E’ una vittoria non solo del sindacato ma soprattutto dei lavoratori – afferma la responsabile del contenzioso, l’avvocato Claudia Ratti – rimettendo al centro della discussione uno strumento oggettivo e trasparente ai fini dei percorsi di carriera effettivamente legati alla professionalita’ e al merito”.


ADNK (ECO) – 23/04/2014 – 16.22.00

PA: UGL-INTESA, SU VICEDIRIGENZA BENE CONSIGLIO STATO, RIAPRE GIOCHI = OLTRE 10 MILA LAVORATORI CON IL FIATO SOSPESO Roma, 23 apr. – (Adnkronos) – Sul riconoscimento della vicedirigenza nel pubblico impiego il Consiglio di Stato riapre i giochi e ribalta la decisione del governo del 2012 che aveva abolito la qualifica. A darne notizia e’ una nota dell’Ugl-Intesa Fp che aveva fatto ricorso contro l’abolizione dell’area della vicedirigenza che interessa oltre 10 mila funzionari pubblici. Gli atti ora saranno trasmessi alla Corte Costituzionale per le questioni di legittimita’ costituzionale. “La decisione scompagina gli equilibri politici e sindacali di chi, forse troppo frettolosamente, aveva deciso di affossarla. E’ una vittoria non solo del sindacato ma soprattutto dei lavoratori rimettendo al centro della discussione uno strumento oggettivo e trasparente ai fini dei percorsi di carriera effettivamente legati alla professionalita’ e al merito”, spiega il responsabile del Contenzioso, l’avvocato Claudia Ratti.

 9COL (CRO) – 23/04/2014 – 15.01.00
VICEDIRIGENZA, UGL-INTESA: IL CONSIGLIO DI STATO RIAPRE I GIOCHI (9Colonne)
Roma, 23 apr – Vicedirigenza, nel 2012 spariva. Nel 2014 ricompare. A rimettere tutto in gioco è stato il Consiglio di Stato, a cui si era rivolto la Ugl-Intesa Fp che aveva fatto ricorso contro l’abolizione dell’area della Vicedirigenza che interessa oltre 10mila funzionari del Pubblico impiego. Gli atti ora saranno trasmessi alla Corte Costituzionale per le questioni di legittimità costituzionale. A darne la notizia è la stessa Ugl-Intesa Fp attraverso il proprio Responsabile del Contenzioso, l’avvocato Claudia Ratti che senza mezzi termini annuncia che la riapertura dei giochi sulla Vicedirigenza scompagina gli equilibri politici e sindacali di chi, “forse troppo frettolosamente”, aveva deciso di affossarla. “E’ una vittoria non solo del sindacato ma soprattutto dei lavoratori – afferma la Ratti – rimettendo al centro della discussione uno strumento oggettivo e trasparente ai fini dei percorsi di carriera effettivamente legati alla professionalità e al merito”.

 

ITP (ECO) – 23/04/2014 – 15.29.00
P.A.: VICEDIRIGENZA, UGL-INTESA “CONSIGLIO DI STATO RIAPRE I GIOCHI” ROMA (ITALPRESS) – Vicedirigenza, nel 2012 spariva. Nel 2014 ricompare. A rimettere tutto in gioco e’ stato il Consiglio di Stato, a cui si era rivolto la Ugl-Intesa Fp che aveva fatto ricorso contro l’abolizione dell’area della Vicedirigenza che interessa oltre 10mila funzionari del Pubblico impiego. Gli atti ora saranno trasmessi alla Corte Costituzionale per le questioni di legittimita’ costituzionale. A darne la notizia e’ la stessa Ugl-Intesa Fp attraverso il proprio responsabile del Contenzioso, l’avvocato Claudia Ratti, che afferma: “La riapertura dei giochi sulla vicedirigenza scompagina gli equilibri politici e sindacali di chi, forse troppo frettolosamente, aveva deciso di affossarla. E’ una vittoria non solo del sindacato ma soprattutto dei lavoratori rimettendo al centro della discussione uno strumento oggettivo e trasparente ai fini dei percorsi di carriera effettivamente legati alla professionalita’ e al merito”. (ITALPRESS).

I commenti sono disabilitati.

PER VEDERE LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA PER LA PREPARAZIONE AL CONCORSO PER FUNZIONARI DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CLICCA QUI