Ugl – Intesa: Caos giustizia, i tagli sono solo allo straordinario dei lavoratori

I sindacati sono sul piede di guerra, questa mattina assemblea del personale.

VITERBO – Uffici senza personale o con un numero di dipendenti limitato, accorpamenti che producono un amento vertiginoso delle pratiche da smaltire, o addirittura un cancelliere che deve avvalersi dell’aiuto dell’utenza E’ quanto succede al Tribunale di Viterbo dove questa mattina si terrà un’assemblea del personale con la partecipazione del segretario di Ugl-intesa Francesco Prudenzano, del segretario nazionale giustizia, Daniela Massotti, del segretario territoriale di Viterbo, Margherita De Cesare, del segretario regionale Lazio, Augusto Ghinelli e Serafina Riccobono della Ugl-Intesa di Viterbo.

”In tutto questo caos – dicono dalla Ugl-Intesa – l’unica cosa che funziona sono i “tagli” allo straordinario del personale e, prossimamente, anche al Fua. Diversamente, non mancano le risorse per l’assunzione di nuovi magistrati. Però, la macchina giudiziaria, non funziona solo con i magistrati”.

La situazione è difficile sia al Tribunale che alla Procura della Repubblica. Nel primo caso gli uffici non hanno visto nuovo personale, ma un aumento dei carichi di lavoro: ”Come l’ufficio decreti ingiuntivi – spiega l’Ugl-intesa – dove da un lato sono raddoppiati i decreti per effetto degli accorpamenti, dall’altro c’è un solo cancelliere che suo malgrado spesso deve avvalersi, paradossalmente, dell’aiuto volontario dell’utenza”.

E in Procura la musica è la medesima: ”A causa dei pensionamenti – continuano i sindacati – il personale è dimezzato sebbene tutto sia stato “mimetizzato” dalla riduzione delle piante organiche; cosicchè, sulla carta, il personale che mancherebbe all’appello sarebbe solo un terzo. Poi vi sono uffici, come il casellario giudiziario, che è costretto a ridurre le ore di sportello e, l’ufficio copie dove un solo addetto, per giunta autista, deve occuparsi del pubblico, della duplicatura e della ricerca fascicoli”.

Per tutti questi motivi oggi ci sarà l’assemblea dei lavoratori: ”La giustizia così non può funzionare”, concludono. 

Fonte: www.viterbonews24.it

I commenti sono disabilitati.