NOTIZIE DALLA CASTA: ECCO COME SI COMPORTANO I SIGNORI CHE CI CHIEDONO SACRIFICI

1)   Il governo annulla i tagli dei propri stipendi decisi nel 2010.

Il Fisco rimborserà i ministri, i viceministri e i sottosegretari, perché il decreto che prevedeva la decurtazione degli stipendi, qualora fossero risultati superiori a 90.000 euro, non vale per i membri del governo.

In sintesi, una circolare del Ministero dell’Economia dispone la restituzione di quanto è stato trattenuto dalle “paghe” di ministri, viceministri e sottosegretari in base ai tagli decisi l’anno scorso con il decreto legge 78 del 2010, si proprio quello dei tagli alle pubbliche amministrazioni, che tra l’altro, prevedeva che dal primo gennaio 2011 al 31 dicembre 2013 le retribuzioni dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni superiori a 90.000 euro lordi annui fossero ridotti del 5 per cento per la parte oltre il “tetto”, e del 10 per cento per la parte superiore ai 150 mila euro.

Nella nota del 11.10.2011, n.150 che la Direzione Centrale dei Sistemi Informativi e dell’Innovazione del Ministero dell’economia ha diffuso per fornire chiarimenti, si spiega che la restituzione delle somme è dovuta al fatto che i tagli valgono per tutti i dipendenti della pubblica amministrazione, ma non per ministri e sottosegretari, poiché non sono titolari di un rapporto di lavoro dipendente, pertanto per loro non trova applicazione l’art.9 comma 2 del dl 78/10. E le trattenute saranno restituite a novembre, con una incredibile rapidità rispetto ai normali rimborsi.

 2)   Il vitalizio dei parlamentari resiste sempre.

Mentre s sta cercando una scusa qualsiasi per fare una ulteriore riforma delle pensioni, l’11 ottobre 2010 dei deputati dell’IDV hanno proposto alla Camera una legge riportante in un solo articolo di sei commi, “Disposizioni concernenti il trattamento pensionistico dei parlamentari nazionali e dei consiglieri regionali nonché soppressione dei rimborsi delle spese di viaggio e di trasporto per i parlamentari cessati dal mandato” (se vuoi approfondire vedi atto camera 3763) per l’abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura, in quanto ritenuto iniquo rispetto a quello previsto dai lavoratori che devono versare 35-40 anni di contributi per avere diritto ad una pensione, oltre ad altri benefit. Dal 16 novembre 2010 questa legge è stata assegnata alla  I Commissione Affari Costituzionali in sede Referente e da li non si è mossa.

Per la cronaca, oltre al fatto che un parlamentare percepisce un vitalizio di circa 4000 euro mensili netti dopo soli 5 anni di legislatura (con la presenza, se va bene, di tre giorni settimana), esistono altre realtà ancora più sconcertanti che dovrebbero essere abolite. Tanto per fare un esempio:

  • Tre deputati percepiscono il vitalizio dopo aver fatto il parlamentare per un solo giorno.
  • Diverse decine percepiscono il vitalizio dopo soli 68 giorni da parlamentare.
  • Una vedova di un parlamentare, che non ha mai messo piede materialmente in Parlamento, percepisce l’assegno di reversibilità del vitalizio.

 ABBIAMO CRITICATO LE DEVASTAZIONI DEI VIOLENTI A ROMA SABATO SCORSO, MA NON POSSIAMO NON CONSTATARE CHE QUESTI COMPORTAMENTI SONO UNA ISTIGAZIONE ALLA VIOLENZA

  Paola Saraceni                                                      Francesco Prudenzano
347.0662930

 

35 Risposte a “NOTIZIE DALLA CASTA: ECCO COME SI COMPORTANO I SIGNORI CHE CI CHIEDONO SACRIFICI

  • COME DISSE IL PAPA: NON ABBIATE PAURA!

    Ci penserà il Presidente della CEI Bagnasco a cambiare il Paese, prossimamente è in via di definizione il varo di un nuovo soggetto politico. Provare per credere.
    Certamente, per coloro che vorranno fare giuste osservazioni sul Vaticano, anche all’ interno di esso, stanno rinnovando nel dare a Cesare quello che è di Cesare, ed a Dio quello che è di Dio. Quindi, siate cauti e poi fare le osservazioni dovute. Non tutto è perfetto, ma è anche vero che la maggioranza della massa ecclesiale non merita di essere addidata, ma suggerita nell’investire un rinnovamento nuovo delle coscienze a partire nel rispetto della loro dignità personale, fino a quando esiste un dialogo e confronto. Non azzoppiamo dal nascere quello che di buono potrebbe nascere. L’importante è dai frutti che sivedranno che potremmo dire se è una cosa buona oppure sbagliata. Se Dio si è mosso a compassione dei dipendenti pubblici, chi potrà mettersi contro di Lui?

  • Cari amici e colleghi, lo spettacolo prima o poi finirà. Dipende da noi fare gli sparti acqua nella politica. per adesso concetriamoci sulle prossime elezioni delle RSU del 2012, affichè l?UGL raggiunga la tanto attesa rappresentatività, è dal basso che avviene il cambiamento. La storia non mente. Dobbiamo essere credibili e costanti nell’essere presenti sui posti di lavoro. Un cambiamento occorre ed è opportuno. Il tempo ci darà ragione per abbattere l’oligarchia di alcuni sindacati di palazzo che hanno vendutoil futuro sereno dei lavoratori, rispetto ad altri paesi con buste paga superiori e l’evasione bassissima. il problema è l’evasione enorme che l’Italia ha. Nessun partito vuole dare una reale svolta su questa piaga fiscale. Speriamo che l’UGL nel raggiungere la sua rappresentatività porti un reale segno di cambiamento!

  • Gabriele
    8 anni fa

    Non sono offeso delle risatine dei capi di Stato francese e tedesco. Mi sono invece vergognato d’avere Berlusconi come capo del governo. E del pari mi vergogno di una squadra di egoisti, egocentrici e truffatori che di etica politica non hanno neppure il più vago e lontano sentore.
    Non saprei come altro commentare se non evidenziando la desolazione di tempi che si avvicinano al più alto medioevo.

  • MARIA GRAZIA
    8 anni fa

    PASSIAMO PAROLA!!! NESSUNO MA VERAMENTE NESSUNO DEVE ANDARE ALLE PROSSIME ELEZIONI DOBBIAMO CREARE IL VUOTO E PERMETTETEMI DI DIRLO:
    BACEREI I PIEDI A QUEL SIGNORE CHE SABATO SCORSO HA SPUTATO IN FACCIO A QUEL MISERABILE PANNELLA PER NON AVER FATTO CADERE IL GOVERNO, DOVREMO SPUTARE IN FACCIA A TUTTI QUELLI CHE STANNO SULLE COMODE SEDIE A INIZIARE DA BOSSI CHE HA PIAZZATO IL FIGLIO NELLA POLITICA A FINIRE A QUELLE MIGLIAIA DI PERSONE CHE NON VEDIAMO MA CHE LECCANO I POLITICI PER FARE LE CONSULENZE. SONO INCAZZATISSIMA PER ME MISERA DIPENDENTE STATALE E PER I TUTTI I NOSTRI FIGLI A CUI DOBBIAMO E PRETENDIAMO UN MONDO SENZA SORPRUSI!!!!!!

  • giuseppe
    8 anni fa

    I nostri miserabili politici non sono più onorevoli da anni. Più simili a bestie. Senza offesa per le bestie che restano vittime innocenti di un sistema ormai corrotto come il nostro.

  • antonino
    8 anni fa

    Una volta si diceva: “Piove, Governo ladro.” Adesso si dice solo Governo ladro indipendentemente dal tempo.
    Questi vogliono modificare le pensioni e si tengono il “vitalizio”: anche per me la pensione sarà un vitaliziao (me la daranno finchè sono in vita).
    Il loro vitalizio viene riversato tutto ai loro eredi, mentre per la mia pensione la reversibilità non sarà totale.
    Loro vogliono toglierci i “buoni pasto” tanto loro non li hanno perchè hanno il “ristorante” a poco costo.
    Tassono le retribuzioni che superano i 90.000,00 € ma le loro non sono “paghe” ma sono “compensi legati ad incarichi”.
    Fanno tanto parlare di diminuire i Parlamentari ma rimandano sempre alle prossime legislature.
    Per loro, quando sono indagati con prove certe, ci deve essere un’autorizzazione a procedere, i normali cittadini invece possono essere arrestati anche subito e senza tante prove; Cicchitto ha detto che si tratta di mandare o non mandare un parlamentare in galera, però il normale cittadino ci può andare anche subito.
    Sono talmente attaccati alle loro poltrone che sembrano tante “zecche”.
    Per le intercettazioni dicono che pensano alla privacy dei cittadini, IO NON HO NULLA DA NASCONDERE, POSSONO ASCOLTARE TUTTE LE MIE TELEFONATE.
    Sarebbe ora che la smettessero di “raccontarci” barzellette e lavorassero sul serio.

  • ELEONORA
    8 anni fa

    I MINISTEI HANNO TROPPI DIRIGENTI E LO DIVENTANO SOLO CON LE RACCPOMANDAZIONI. UNA COSA CHE POTE FARE: NON FATE INSERIRE NELL’ORGANICO I NUOVI “DIRIGENTI”, SONO TUTTI SOLDI CHE VENGONO TOLTI ALLA COLLETTIVITA’. QUESTI DIRIGENTI SARANNO TUTTI DEGLI IMBOSCATI. MA LA VOGLIAMO FINIRE?!!!!!

  • ELEONORA
    8 anni fa

    VOLETE CHE SCRIVE UNA FIABA PER NN RIPETERMI?

  • ELEONORA
    8 anni fa

    NOI ITALIANI NON SIAMO STUPIDI; SOLTANTO CHE CI TROVIAMO DI FRONTE A DELINQUENTI CONSOLIDATI. BISOGNA FARLI FUORI A TUTTI I COSTI. I DEDLINQUENTI NON SONO SOLO LA CLASSE POLITICAIN SENSO STRETTO MA TUTTI QUELLI COLLEGATI ALLA CLASSE POLITICA COME MINISTERI CON I VARI DIRIGENTI CHE HANNO SUPERATO IL NUMERO DEGLI IMPIEGATI E SOCIETA’ COLLEGATE COME ISFOL ITALIA LAVORO FORMEZ. VENGONO ISPETTORI DEL LAVORO DA FUORI PER ARRICCHIRE GLI ALBERGATORI. PURTROPPO, IN QUESTI CASI, SOLO LA PREPOTENZA POTREBBE FUNZIONARE; LA PREPOTENZA E NON LA VIOLENZA!!!!!!

  • marco
    8 anni fa

    i black block, arrivano da loro non dalla gente che era in manifestazione e che voleva solo i suoi diritti!

  • marco
    8 anni fa

    dico che la legge del taglione in tutti i sensi dovrebbe essere rimesso in vigore!

  • Marco
    8 anni fa

    E’ un vero, proprio e deciso schifo. Allora bisognava veramente che i black block fossero andati a mettere a ferro e fuoco laggiù nella “zona istituzionale” – qualche razzo o bomba al Parlamento …. CHE TUTTI I LORO SOLDI ATTUALI, FUTURI, ARRETRATI, ECCETERA ECCETERA LI SPENDESSERO TUTTI IN MEDICINE ‘STI STRONZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Facciamo un pò il punto: La UE fustiga in continuazione il nostro Governo per non aver realizzato un serio piano di Sviluppo e della Crescita del Paese. Hanno galleggiato questi emeriti….., Questo Governo non ha sentito e non vuole sentire gli allarmi, le esortazioni provenienti dal settore di Confindustria, dalle varie categorie di Lavoro, da alcuni sindacati che, da epoca non sospetta hanno dato il massimo. Oggi, leggiamo che si riprendono i soldi sospesi, grazie a Tremonti, cioè, la Lega che ha rotto con sta’ Roma Ladrona, così da vent’anni ci ha fottuti. Hanno cercato di attaccare l’Organo della Magistratura, gli Organismi delle Forze dell’ Ordine con i Tagli finanziari, tagli alla Sanità, scuola, formazione e lavoro. I sindacati non sè li filano di petto, e tante altre cose. Ma il Presidente della Repubblica cosa fà? Hanno accusato un Maresciallo per vilipendio, in quanto aveva osato proferire accuse sull’immobilismo del Governo e delle schifezze reali che conosciamo. Mentre in Tv altri personaggi possono proferire epiteti, mentre il militare non può esprimersi sulla cattiveria del Governo, anche davanti un Presidente del Consiglio che afferma: i soldi sono finiti, ci inventeremo qualcosa. Ci hanno traditi egregi cittadini italiani, è alto Tradimento verso la Costituzione.
    Lo sanno bene che se aprono i conti segreti all’ estero, scoppierà la guerra dei grossi evasori fiscali. Non sono stati solerti neanche nel confrontarsi con gli altri paesi europei confinanti con l’Italia, hanno proprio la faccia di bronzo. Li abbiamo votati, almeno il 50% degli italiani lo hanno fatto, ma è anche vero che, come sono venuti, così devono andarsene, sempre che, Il Presidente Napolitano sciolga da subito il Governo per andare alle elezioni, al fine di ripianare il grande vuoto che hanno creato. Il Paese muore insieme agli italiani. Non sò che ricetta consigliare, abbiamo esaurita la speranza e siamo pieni di rabbia per questo immobilismo voluto. Siano maledetti costoro fino alla settima generazione, hanno affamato e sprecate risorse a sostegno delle famiglie italiane.
    I saggi economisti da Monti a Boeri, hanno fatto la schiuma alla bocca per tanti segnali lanciati, anche il nuovo Draghi, ma quale è la ricetta giusta, chi saranno i salvatori coraggiosi? Poveri noi.
    Noi cittadini lavoratori a reddito fisso non abbiamo colpe, ma è anche vero che siamo stanchi di stare fermi, qualcosa bisogna fare. Ma che razza di italiani siamo?

  • lorydad
    8 anni fa

    Apprezzo tanto questa nota proprio perchè pungente e dettagliata. Non posso nascondere, credo come tutti noi, lo schifo ed il disappunto che provoca venire a conoscenza di simili atteggiamenti tenuti dai nostri parlamentari & soci. Concordo pienamente sul fatto che tali atteggiamenti degli appartenenti alla “casta” provocano negli onesti cittadini rigurgiti di violenza e costituiscono, sopratutto per il momento storico che stiamo attraversando, una vera e propria “istigazione alla violenza”. Oltre allo sdegno rimane la rabbia di non poter esercitare le proprie ragioni nei confronti di tali “personaggi” ne’ di poter fare di più per far cessare questo fiume impunito di ingiustizie a carico dei lavoratori e di tutta la gente onesta…!!! “QUAM FACERE…???”

  • nuccio
    8 anni fa

    quando il governo prodi è caduto alle nuove consultazioni ho pensato che il governo berlusconi poteva essere l’alternativa, e potava portare a qualcosa non di buono perchè con i politici non ci si può aspettare niente di buono, ma di diverso, e così è stato, purtroppo che il diverso è stato solo per i poveri cristi che dal male si è passati al peggio. Ora vorrei dire ai nostri governanti, si vi abbiamo dato fiducia ma perchè ci avevate prospettato cose totalmente diverse, e non venite a dirci che c’è la crisi mondiale, perchè per voi la crisi è solo per noi e c’è lo state dimostrando con i vostri comportamenti viscidi. perciò vi dico: il governo non ha più il nostro consenso casomai il nostro dissenso, e sarebbe ora di voltare pagina, anche se.

  • Giulio
    8 anni fa

    Mi correrggo, i lussi costano

  • Giulio
    8 anni fa

    Purtroppo le prostitute costano

  • luciano conconi
    8 anni fa

    La colpa è solo degli incazzati (delusi, indignati, o altro)che manifestano il proprio disgusto, dicono che i politici sono tutti uguali e poi …….. non vanno a votare.
    Se il 45% dei non votanti (compresi quelli che danno scheda bianca e nulla) votassero i movimenti della “vera Società Civile”, allora non saremmo nel fango tipicamente italiano.
    Ricordiamoci una cosa: i partiti della casta sono ben contenti che la gente non vada a votare, così si ripartiscono meglio i voti clientelari (specie con il voto di preferenza che vogliono reintrodurre).

  • Oggi giustamente noi tutti contestiamo la casta, ignorando che la nostra “distrazione”, (dico nostra ma le responsabilità di tanti privilegi hanno chiare responsabilità), contracambiata spesso con piccole limitate agevolazioni, ha permesso di farci accettare un pò alla volta tutti quei privilegi che solo oggi contestiamo;privilegi che vengono da lontano e che hanno trovato connivenze e complicità nella classe politica e tanta distrazione in chi doveva vigilare.
    Non amo la violenza, tranne quando è giustificata da una leggittima difesa, e non credo che sia la soluzione ai nostri problemi, ma se ci limitassimo a fare bene solo il nostro lavoro senza piegarsi, credo che sarebbe un gran passo avanti per riappropriarsi almeno della nostra quasi perduta dignità. Ti pare poco?

  • Antonio Nardi
    8 anni fa

    Questi comportamenti dei due pesi e due misure non fanno altro che acuire il dissenso e anche per chi è moderato diventa difficile non pensare a qualche forma di reazione (della serie: anche le formiche nel loro piccolo si inc…no) . La gente comune di buon senso sà perfettamente di dover fare dei sacrifici per non perdere totalmente quel poco che ha, ma tutto ha un limite, perché di contro pretende la condivisione e l’esempio, ancorché simbolico, di chi ci rappresenta. Ma quando si predica bene e si razzola male e da parte di chi detiene le istituzioni non viene nemmeno l’esempio di saper rinunciare con dignità a porzioni di privilegio non più sostenibile, significa che questi soggetti stanno sfidando la parte sana della società e pertanto non la meritano e quindi liberano il dissenso, che si esprimerà nelle forme che più vicine al proprio modo di essere. Non ci meravigliamo poi degli eccessi difronte a tanta sordità.

  • concetta pipolo
    8 anni fa

    questi policiti farebbero altro che ribrezzo ai nostri genitori che hanno dato la vita per la costituzione della repubblica italiana meriterebbero di vivere in completa indigenza …..

  • GABRIELLA
    8 anni fa

    Mi viene da vomitare!non ho parole,sono inkazzatissimaaaaaaaaa!!!!e noi stiamo a guardare?

  • AdHoc
    8 anni fa

    Ci vuole rapidamente una riforma costituzionale che ridisegni gli Organi di Vertice dello Stato (Camera, Senato in primis) rendendoli molto piu’ snelli e rappresentativi nel rapporto con i cittadini, eliminado quelli inutili (Province, Consiglio di Stato e Corte dei Conti, questi ultimi accorpandoli nei due rami civile e penale della Magistratura).
    E’ indispensabile che lo Stato cambi ottica e sia piu’ pratico e molto meno cavilloso. Bisogna fare, e fare in modo intelligente e incisivo altrimenti i furbi di basso e alto rango avranno sempre buon gioco…!!

  • ALFONSINA
    8 anni fa

    COSA VI ASPETTAVATE CHE LORO SI TOGLIESSERO QUALCOSA ALLORA DICO CHE GLI ITALIANI SIAMO DEI POVERI ILLUSI PERCHE’ NON SI E’ RIUSCITI A FAR CADERE IL GOVERNO BERLUSCONI CON IL COMPIACIMENTO DI TUTTI PERCHE’ MOLTI NON AVREBBERO PRESO IL VITALIZIO QUINDI IL GOVERNO ARRIVERA’ ALLA FINE DELLA LEGISLATURA E CHI PAGHERA’ LE TASSE SOLO I POVERI FESSI CON LO STIPENDIO FISSO PERCHE’ SONO GLI UNICI CHE NON POSSONO EVADERE E L’UFFICIO DELL’ENTRATE A CHI FA I CONTROLLI A QUELLI CHE SANNO CHE NON HANNO EVASO PERCHE’ LE TASSE GLI VENGONO PRESE IN SEDUTA STANTE. ASPETTIAMOCI ANCHE QUALCHE CONDONO FISCALE COSI I SOLITI IGNOTI NON PAGHERANNO O PAGHERANNO SOMME IRRISORIE E I FESSI SIAMO NOI CHE NON POSSIAMO EVADERE NULLA W GLI EVASORI NON LA ESSE MAIUSCOLA PIU’ EVADONO E PIUì FANNO FELICE I NOSTRI POLITICI COSIì SI SENTIRANNO PIU’ LEGITTIMATI A TOGLIERCI SEMPRE DI PIU’ E NOI NON POSSIAMO LAMENTARCI PERCHE’ QUANDO RICEVI LO STIPENDIO LE TASSE SONO GIA’ STATE PAGATE. ITALIA DEMOCRATICA QUESTA E PURA DEMOGAGIA SIAMO PEGGIO DELLE DITTATURE PIU’ ESTREME.

  • Siamo tutti daccordo: sono dei ladri e dei lestofanti. Intanto, noi ci facciamo fottere.

  • ZANDONELLA BOLCO Giuseppe
    8 anni fa

    purtroppo si conferma ancora una volta che a pagare lo scotto di una crisi, sicuramente non creata dai contribuenti, dipendenti,autonomi o chi che sia, sono questi ultimi a doverne fare le spese. Mi sovviene la barzelletta del difeso e del suo avvocato, il quale considerando i capi d’accusa informa il suo difeso:
    qui vinciamo
    qui perdi !!!!!!
    Ê possibile che a vincere siamo sempre in due ed a pagare siamo solo noi…………..

  • franco
    8 anni fa

    Oltre a condividere al miliardo per mille quanto denunciato mi trovo costretto (con grande rammarico ed enor-
    me senso di schifo!)a rincarare la dose.
    Non è mia consuetudine usare termini pe-
    santi ed offensivi, ma consentitemi di
    affermare che tutto il Governo in carica
    ha veramente rotto le palle!
    Sono mesi e mesi che sto assistendo ad
    un vero e proprio scempio governativo
    sotto tutti i punti di vista.
    E’ giunto il momento di dire BASTA COSI’
    avete fatto, e continuate imperterriti a fare, enormi ed irreparabili danni
    a tutto il popolo italiano e non è am- missibile, in maniera inequivocabile, che in tale grave contesto sociale e
    politico la CASTA continua ad avere i
    suoi ricchissimi privilegi e non si ren-
    de conto che sta portando l’Italia allo
    sfascio!
    Secondo il mio punto di vista la”Grecia”
    è arrivata anche nel nostro amato paese
    e, di ciò, dobbiamo ringraziare sentita-
    mente il nostro amato(scusate la ripeti-
    zione!) Governo!
    Grazie ancora per tutto quello che ci state elargendo con tempestiva e preci-sa puntualità, ma credo che ci state dando troppo, oltre il dovuto, e pertan-
    to è giunto il momento di fare opportu-
    ni tagli al Pubblico Impiego ed alle fa-
    miglie più povere in modo da risanare, una volta per tutte,il Bilancio dello Stato italiano!
    A supporto di quanto sopra esposto biso-
    gna tenere, in massimo conto, che tut-
    to il mondo ci invidia la nostra Clas-
    se Politica e, spesso, si chiede come
    è possibile che tutti i cittadini ita-
    liani abbiano un tenore di vita così
    alto!
    Saluti.

  • elettra
    8 anni fa

    Adesso capisco perchè i lavoratori non dipendenti sono stati tenuti fuori dal provvedimento di decurtazione degli stipendi superiori ai 90mila euro(così almeno il Governo si sarebbe salvato!!!). Mi sono chiesta per tanto tempo quale fosse la logica di questa distinzione. E…non mi venite a dire che la vera motivazione è stato il timore che evadessero ancora di più di quanto già non evada chi non ha la tassazione alla fonte.

  • salvo zinna
    8 anni fa

    Perchè si indignano tutti se poi qualcuno sfascia tutto???

  • Annamaria
    8 anni fa

    che esempio!

  • lupo marsicano
    8 anni fa

    MI SEMBRA DI VIVERE NELLA FRANCIA DELLA MONARCHIA ASSOLUTISTA DEL DEL 700. ODIOSI PRIIVILEGI ALLE CASTE PARASSITE DELLA NOBILTA’ E DEL CLERO, FAME E VESSAZIONI VARIE AL POPOLO. SE NON CHE QUEL SISTEMA FU SPAZZATO VIA DA UNA RIVOLUZIONE.
    COSA SI DEVE SOPPORTARE DI PIU’, ANCHE PER NON FARCI PRENDERE PER IL DIDIETRO QUANDO CI VORREBBERO FAR CREDRE CHE VIVIAMO IN UNA LIBERA E MODERNA DEMOCRAZIA?

  • paola
    8 anni fa

    davvero percepiscono il vitalizio dopo *giorni*? io sapevo che ci volevano almeno 2 anni e mezzo (metà legislatura “regolare”)

  • E’ la solita storia che non cambiera’ mai…. Il contribuente, dipendente o autonomo che sia, le tasse, quando e dove gli e’ permesso, non le paga e non le paghera’ mai perche’ sa benissimo che, chi governa questo Paese, nel migliore dei casi e’ un delinquente e, con molto gusto, la mette in culo al Governo evadendo dove e quanto piu’ puo’…… Il Governo , a sua volta, poiche’ uno straccio di servizi li deve dare, dopo aver permesso ai governanti ladri di rubare, per quel che resta, dopo aver permesso il ” furto “, elargisce, con parsimonia, quel che resta. E’ la classica legge del contrappasso OVVEROSIA DEL PIGLIANCULO E DEL METTINCULO!….. viva l’Italia Paese del bengodi e degli spaghetti……

  • DOMENICO MANICONE
    8 anni fa

    CONDIVIDO. E’ ISTIGAZIONE A DELINQUERE!.

  • Sono solo ladri……..