DECURTAZIONE PER MALATTIA. FISSATA L’UDIENZA

Continuiamo a seguire con attenzione gli effetti delle manovre di Brunetta che ha voluto penalizzare i lavoratori pubblici il cui “peccato” è stato quello di aver superato un concorso e di occupare un posto rendendo il loro servizio a favore dello Stato.

Tra le brillanti idee dell’ ex Ministro c’è stata anche quella di applicare la decurtazione dello stipendio per i primi 10 giorni di malattia, introdotta con l’ art. 71 della legge 133/2008.

Quasi tutti sanno che il Giudice del lavoro di Livorno ha sollevato la questione di legittimità costituzionale della norma, che l’ordinanza n. 257 del 2011 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 14/12/2011 n. 52 ed ora la notizia che vogliamo dare è che è stata fissata l’ udienza al 4 aprile 2012.

Ben presto sapremo se la Consulta riterrà la norma che ha introdotto la decurtazione della malattia legittima oppure illegittima, in quest’ ultimo caso i lavoratori avranno diritto a vedersi restituire tutte le somme indebitamente trattenute.

La nostra Federazione sta seguendo da vicino la questione e non mancherà di aggiornarVi e di proporre ulteriori iniziative.

Paola Saraceni                                              Francesco Prudenzano  347.0662930

5 Risposte a “DECURTAZIONE PER MALATTIA. FISSATA L’UDIENZA

  • Raimondo
    7 anni fa

    Gli eventuali rimborsi (se mai ci saranno) riguarderanno le decurtazioni per assenza per malattia…; vorrei solo segnalare che nessuno dei miei colleghi di ufficio (me compreso) si è assentato per malattia negli ultimi 3 anni. In caso di malattia abbiamo giustificato l’assenza con giornate di ferie ordinarie! Nessuno potrà mai rimborsarle…

  • francesca baiocco
    7 anni fa

    Nel nostro ufficio viene fatta una decurtazione pari a 14 giorni se l’assenza è inferiore a 15 giorni e di 10 giorni se l’assenza è superiore a 15 giorni, come indicato dalla C.M. n. 8 del 5.9.2008, che all’art.1 prevede, che per le parti non incompatibili con il nuovo regime, continuano ad applicarsi le clausole dei CCNL.
    E, poichè, il CCNL del comparto Ministeri aveva gia’ disciplinato, prima della legge 133/2008, una decuratazione dello stipendio per malattia per i periodi inferiori a 15 giorni, il personale del MIUR (a differenza, per esempio, del personale della scuola, che ha solo 10 giorni), subisce anche questa ulteriore beffa.
    Grazie, per aver intrapreso questa azione legale, cordiali saluti, Francesca.

  • angela
    7 anni fa

    non si può fare certo richiesta di rimborso se non abbiamo speranza di avere un risultato positivo . Pertanto bisogna aspettare l’udienza e poi che l’INAIL rispetti la sentenza in caso questa fosse a favore del dipendente

  • Non cerchiamo di giocare con le regole.
    Finchè la norma non viene dichiarata incostituzionale la trattenuta deve essere fatta.

  • aniano duranti
    7 anni fa

    Ma nel frattempo gli iscritti che lavorano in uffici del personale inviano comunque alle rag.prov.li dello stato le assenze o attendono? E se atte.dono a che possono andar incontro?