Ugl accusa, commessi-funzionari ma senza riconoscimento. Per il sindacato situazione anomala alla Motorizzazione civile

motorizzazione-civile-a-Napoli

Leggi anche gli articoli su “il Roma” e su “Il Giornale di Napoli”

ANSA- Ugl accusa, commessi-funzionari ma senza riconoscimento. Per il sindacato situazione anomala alla Motorizzazione civile (ANSA) – NAPOLI, 12 FEB

”Alla Motorizzazione civile, 150 commessi (33 solo a Napoli) che fanno lavoro di funzionari con stipendio da funzionari, visto che hanno vinto un ricorso, ma senza il riconoscimento giuridico”. Lo sottolinea in una nota la Ugl-Intesa Fp che chiede che ”i tasselli della stravagante vicenda che, generalmente funziona all’incontrario, vengano sistemati una volta e per tutte e, a ribadirlo, ci sara’ domani il segretario generale della Funzione Pubblica Ugl, Francesco Prudenzano che dalle 11,30 alle 13,30 terra’ un’assemblea con i lavoratori della motorizzazione civile di Napoli unitamente al coordinatore nazionale di settore, Agostino Crocchiolo”. ”Molti di questi lavoratori hanno vinto un ricorso – spiega Prudenzano – per loro e’ stato predisposto un adeguamento economico, come e’ giusto che sia, ma stranamente giuridicamente restano commessi. I loro compiti variano dai collaudi, alle revisioni al rilascio delle patenti ma – obietta Prudenzano – in caso di incidente o errore di chi sono le responsabilita’? E, se decidessero di attenersi alle proprie funzioni giuridiche, cioe’ quelli di commessi, su chi verrebbero dirottati i circa 500 utenti giornalieri? Si rischierebbe la paralisi delle attivita’.

Un’eventualita’ fino ad oggi scongiurata solo grazie all’etica professionale e morale dei dipendenti in questione che, per veder riconosciuta una minima parte del loro operato, sono costretti a ricorrere per le vie giuridiche”. (ANSA).

 

Una Risposta a “Ugl accusa, commessi-funzionari ma senza riconoscimento. Per il sindacato situazione anomala alla Motorizzazione civile

  • Piergiorgio Piu
    6 anni fa

    Sono perfettamente d’accordo, esigenze di servizio devono considerare anche la disponibilità per una giusta valorizzazione delle persone. La fidelizzazione al servizio svolto con competenza e serietà va riconoscito e il personale che opera per lo stipendio a titolo a crescere con l’Azienda. Piergiorgio Piu