GIUSTIZIA: UGL-INTESA, MIGLIORARE RIFORMA O MOBILITAZIONE

(ASCA) – Roma, 10 set – ”Annunciamo la nostra mobilitazione per chiedere al ministro Cancellieri che vengano recepite all’interno della riforma della geografia giudiziaria alcune fondamentali richieste, il cui mancato accoglimento causerebbe troppi problemi”.

   Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell’Ugl-Intesa Funzione Pubblica, Francesco Prudenzano, spiegando che ”nel corso dell’incontro di ieri sera con il ministro abbiamo sollevato la questione della sopravvivenza di tribunali come quello di Nicosia e Tolmezzo, ricevendo risposte che non lasciano ben sperare. Maggiori rassicurazioni sono arrivate per quanto riguarda i trasferimenti del personale: e’ stata annunciata una circolare ministeriale, di cui restiamo in attesa, che consentirebbe al personale dei tribunali destinatari del decreto di proroga la possibilità di restare sul posto di lavoro fino all’effettiva chiusura della sede”.

   ”Inoltre – aggiunge il sindacalista -, abbiamo espresso soddisfazione per l’arrivo di nuovo personale, che alleggeriraà il carico di lavoro di un organico spesso in sofferenza, ribadendo pero’ chiaramente di fronte al ministro che ci batteremo per la tutela dei diritti delle tante professionalita’ interne, che in questi anni hanno consentito la sopravvivenza del sistema giudiziario”.

10 SET 13 

 

I commenti sono disabilitati.