UGL-INTESA “DL PRIMO PASSO, MA SI POTEVA FARE DI PIÙ”

ROMA (ITALPRESS) – “Quello compiuto ieri dal Consiglio dei Ministri è un primo passo avanti, ma si poteva fare di più. Il decreto può e deve essere migliorato”. Lo afferma in una nota il segretario nazionale dell’Ugl-Intesa Funzione Pubblica, Francesco Prudenzano, spiegando che “ovviamente e’ necessaria un’attenta lettura del testo per dare un giudizio approfondito, ma gia’ da ora possiamo definire positive le misure in tema di precariato, che mettono fine alla serie di rinvii e proroghe di questi ultimi anni anche se, prevedere una riserva del 50 per cento dei posti a concorso per chi ha avuto un contratto di lavoro a termine per tre anni negli ultimi cinque non significa risolvere complessivamente il problema e, soprattutto, l’attuazione di questo processo non sara’ facilmente gestibile”.

“Inoltre – aggiunge -, permangono forti dubbi in merito ai tagli alla spesa previsti nel decreto: per quanto riguarda le auto blu le misure del Cdm assumono più l’aspetto di dichiarazioni propagandistiche che di provvedimenti di effettiva riduzione dato che gran parte dei dirigenti, allo stato attuale, continuerà ad usufruirne. Anche per le consulenze, per le quali il Governo ha ammesso di spendere un costo eccessivo, si sarebbe potuto fare di piu’ rispetto ad un taglio del solo 10 per cento”.

“Durante la fase di discussione parlamentare – conclude -, manterremo alta l’attenzione perchè siamo convinti che il decreto possa essere migliorato al fine di puntare ad una vero rilancio della pubblica amministrazione”.

(ITALPRESS)

7 Risposte a “UGL-INTESA “DL PRIMO PASSO, MA SI POTEVA FARE DI PIÙ”

  • alessandro
    6 anni fa

    SE MI DICI LA ZONA POSSO DIRTI SE VI è QUALCUNO CHE TUTELA ODOVREBBE TUTELARE I NOSTRI INTERESSI

  • Consiglio ai Sigg.ri utenti, di utilizzare questo sito web ai soli fini per cui nasce, ovvero prendere visione/spunto e commentare le informative costanti e aggiornate che vengono pubblicate dai responsabili.

    Liberi di commentare ogni post o articolo, senza alcuna censura anche nei casi di attacco diretto alla UGL-INTESA.

    Ma eventuali richieste di tipo prettamente sindacale, devono essere fatte esclusivamente tramite i canali previsti (email in primis).

  • michele
    6 anni fa

    scusate esiste un responsabile dell’uglintesa? esiste il mio sindacato?

  • michele
    6 anni fa

    buon pomeriggio di cosa parlate?

  • michele
    6 anni fa

    buongiorno, chiedo un intervenmto al segretario nazionale alla segreteria affari generali dove lavoro e dove sono distaccato temporaneamente del cc di palermo pagliarelli, sono un vostro iscritto MICHELE MIGLIOZZI, al signor responsabile generale del mio sindacato già il dottor catalano sa tutto della segreteria

  • patrizia
    6 anni fa

    al solito…….. e poi chiamate i giovani italiani sfigati, portate sfiga voi con le leggi che accettate……..

    • Le leggi le fa il Parlamento e le accettano gli italiani che hanno votato per quei partiti che approvano le leggi.
      I sindacati non hanno voce su questi processi, se non un parere non vincolante chiesto qua e la.