L’Aran certifica i dati della rappresentatività sindacale per il triennio 2013-15

La Federazione UGL-INTESA è risultata maggiormente rappresentativa nel
comparto ministeri

Dopo quasi un anno dalla rilevazione della consistenza associativa e 8 mesi dopo il voto per le RSU l’Aran rende noti i dati sulla rappresentatività sindacale e assegna alla Federazione UGL-INTESA Funzione Pubblica la percentuale del 7,71% nel comparto ministeri.
Negli altri comparti partiremo dai risultati ottenuti per raggiungere gli stessi obiettivi nel più breve tempo possibile.
Vedi la rilevazione ARAN a questo link Rilevazione ARAN
Con questo dato il nostro sindacato si posiziona sopra la USB e la FILP pur avendo svolto tutta la campagna elettorale senza diritto di assemblea, di bacheca, senza permessi e distacchi che erano e sono ancora a disposizione delle altre OO.SS.
Siamo l’unico sindacato che è riuscito a entrare nel novero delle sigle rappresentative senza esserlo nella tornata precedente anche se le regole sulla rappresentatività sono state costruite affinchè un evento del genere non potesse accadere.
Abbiamo segnato un evento che rimarrà nella storia del sindacalismo italiano anche se, forse, chi lo vive adesso non gli assegna il rilievo che merita.
Cerchiamo di viverlo bene, di assaporarlo, di ricordarci tutti gli sforzi fatti e tutto quello che ci ha unito per arrivare a questo risultato.
Fissiamolo bene in mente “perché la maledizione degli uomini è che essi dimenticano!”.

Segretario Generale
Francesco Prudenzano

 

Una Risposta a “L’Aran certifica i dati della rappresentatività sindacale per il triennio 2013-15

  • SR-SIC
    6 anni fa

    Senza ombra di dubbio, non può apprezzare questo risultato chi non lo ha voluto e vissuto fortemente prima, durante e dopo la campagna elettorale.

    E’ e deve essere solo il punto di partenza per raggiungere gli obiettivi che il Segretario Generale si è prefissato a nome di tutta la Federazione, e non un punto di arrivo.

    Avanti così “ad majora”.

    P.S. Se siamo riusciti a rappresentare i lavoratori, non sedendo ai tavoli…immaginiamo con lo stesso impegno e sedendo cosa possiamo fare.