FALSE MALATTIE E DANNO ERARIALE

Compie danno erariale il dipendente che per ottenere vantaggi economici si autocertifica la sussistenza di una situazione (falsa): il requisito della convivenza con il portatore di handicap grave, richiesto dalla legge per il riconoscimento del diritto alla percezione dell’indennità.
Il lavoratore aveva difatti falsamente dichiarato di convivere nella stessa abitazione della madre bisognosa di cure.
E’ stato “smascherato” perchè è emerso che abitava nella stessa via ma a un diverso civico.
Il lavoratore è stato condannato al pagamento delle somme (indebitamente) percepite.

Storia di straordinaria furbizia che danneggia il buon nome e l’immagine di tutti i lavoratori pubblici.

Alleghiamo la sentenza della Corte dei Conti della Sicilia.

CdcSicilia811_2018

Rispondi al commento