Ratti (Confintesa FP): Astenersi dall’informare, una scelta redazionale o una manovra politica?

Con le ultime le notizie apprese dalla stampa, si pensa che, Cgil Cisl e Uil abbiano disdetto per primi, nel mese di giugno, i contratti della PA che scadono il 31 dicembre prossimo. Fin qui niente da eccepire se non fosse per il fatto che la stessa stampa, disposta sempre ad amplificare le notizie della triplice, si astenga dall’informare i lettori che è stata Confintesa FP la prima ad inviare la disdetta, già nel mese di febbraio, agli organi competenti, ben quattro mesi prima delle altre confederazioni.” Questa la dichiarazione del Segretario Generale di Confintesa FP, Claudia Ratti.

Evidentemente la stampa con il suo modo di fare informazione non ha interesse che i lavoratori sappiano che Confintesa FP è stata la prima a giudicare inconcepibile un tacito rinnovo, ma preferiscono dare visibilità ai sindacati più noti, quelli che fanno vendere copie ma che, nella realtà, non hanno portato ai lavoratori della PA alcun rinnovo per dieci anni. Confintesa FP, nonostante l’evidente ostracismo dei media, continuerà a far giungere ai diretti interessati, le azioni che intraprenderà a tutela dei loro interessi, con buona pace della libera informazione”. Conclude il Segretario Ratti.

 

Rispondi al commento